Datore di lavoro e RSPP Sicurezza sul lavoro

Responsabilità: datore di lavoro e RSPP Sicurezza sul lavoro - Responsabilità del datore di lavoro - RSPP - Onere informativo sui rischi professionali - Omissione - Conseguenze in tema di esonero della responsabilità del datore di lavoro - Non rileva

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione può essere ritenuto corresponsabile del verificarsi di un infortunio ogni qual volta questo sia oggettivamente ri­conducibile a una situazione pericolosa che egli avrebbe avuto l'obbligo di conoscere e di segnalare; ma ciò non esclude la responsabilità del datore di lavoro, il quale è il primo garante della sicurezza in ambito aziendale. Nello svolgimento dei suoi compiti, il RSPP opera “per conto" del datore di lavoro, svolgendo solo un'attività di “consulenza” nella materia della prevenzione dei rischi in ambiente lavorativo, ma è il datore di lavoro il soggetto garante e responsabile della sicurezza, obbligato a effet­tuare la valutazione dei rischi e a controllare e adottare tutte le misure necessarie a prevenire infortuni.

Cassazione penale, sez. IV, 13 dicembre 2012, n. 48219. Pres. Brusco. Rei 1zzo: in "Ambiente & Sicurezza" n. 3 del 12 febbraio 2013

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy